Sicurezza per il futuro

L’unione tra l’uscita condensa comprovata & la digitalizzazione

Sicurezza di processo digitalizzata

I nostri affidabili scaricatori di condensa BEKOMAT sono ormai noti da decenni per la loro sicurezza funzionale, la durata utile e l’installazione semplice nonché per l’efficienza, l’economicità e il rispetto dell’ambiente. Abbiamo deciso di fare un passo avanti e di arricchire la funzionalità attuale con i vantaggi e dei mondo digitale. La nuova serie di prodotti BEKOMAT i4.0 soddisfa tutti i requisiti posti sui sitemi abilitati IIoT. Connettività, monitoraggio da remoto, flessibilità e soprattutto sicurezza per il futuro.

Le informazioni importanti, come ad esempio lo stato attuale o il tempo residuo fino alla successiva manutenzione possono essere comodamente trasmesse a una centrale. Questo aumenta la sicurezza di processo e le manutenzioni possono essere pianificate in modo personalizzato.

Innovazione

Elevato grado innovativo

Il BEKOMAT i4.0 abilitato per reti offre molto più che solamente un monitoraggio rudimentale. Infatti, tramite un'interfaccia standardizzata, avete dati precisi in tempo reale a disposizione per una valutazione esatta o, ad es., per messaggi di allarme. Siete quindi ben equipaggiati per il futuro e per la produzione connessa.

Big Data e manutenzione preventiva

Con la trasmissione dati direttamente alla sala di controllo centrale o al sistema di monitoraggio del cliente, è possibili individuare per tempo stati operativi critici e reagire correttamente. Questa trasparenza aumenta la vostra efficienza e genera sicurezza in caso di avaria.

  • Flusso di dati migliorato

  • Accesso continuo ai dati di stato importanti

  • Mantenimento di un sistema ad aria compressa affidabile

Manutenzione predittiva

Manutenzione

Reazione tempestiva

Il monitoraggio in tempo reale dello stato del dispositivo consente una comunicazione avanzata con un flusso di dati migliorato. I dati sono richiamabili in qualsiasi momento per garantire una reazione tempestiva ai malfunzionamenti e a scopo di mantenimento di un sistema ad aria compressa affidabile.

  • Contaore di esercizio
    necessario per il calcolo del “Time-to-Service”

  • Contatore per cicli di commutazione
    necessario per il calcolo della durata utile o del “Time-to-Service”

  • Il tempo di manutenzione residuo
    indica quanto tempo manca esattamente fino alla manutenzione successiva.

  • I cicli di commutazione restanti
    indicano invece la manutenzione successiva sulla base del conteggio degli azionamenti valvola. Conteggio da 100% a 0%

Analisi degli errori

Monitoraggio in tempo reale

Il monitoraggio in tempo reale dello stato dell’impianto consente una reazione tempestiva ai malfunzionamenti e quindi il mantenimento di un sistema ad aria compressa affidabile. Tramite segnali di preavviso anticipato e di allarme, gli interventi sono facilmente pianificabili e le risorse possono essere utilizzate in modo mirato.

  • Diversi segnali di errore (flag di errore)
    i flag notificano gli stati di errore, ad es. quando per esempio il dispositivo non è stato impostato, l’hardware è difettoso oppure è stato emesso un allarme

  • Tensione di alimentazione dell’unità di controllo
    L’assistenza clienti può verificare la presenza di sotto/sovratensione

  • Temperatura CPU
    L’assistenza clienti può verificare la presenza di temperatura troppo bassa o troppo alta

Sicurezza operativa

Monitoraggio dello stato

Le informazioni in tempo reale sullo stato del dispositivo migliorano la vostra sicurezza operativa.

  • LED stato di ERRORE
    Per la visualizzazione del processo e la protocollazione

  • Pulsante di PROVA di stato e INGRESO TEST
    Per la visualizzazione del processo e la protocollazione

  • POWER LED di STATO
    Per la visualizzazione del processo e la protocollazione

Connessione con impegno di installazione minimo

Gli scaricatori di condensa BEKOMAT i4.0 vengono collegati singolarmente o in serie tramite la topologia Daisy Chain comprovata e stabile all’interno di reti. Questo riduce al minimo l’impegno di installazione e consente un ampliamento successivo dell’impianto, senza incorrere in alcun problema. Tramite un cavo standard a quattro fili, sia la tensione di alimentazione che la trasmissione dei dati avvengono tramite interfacce ModBus RS485 a un’unità di controllo centrale presso sale di controllo, compressori o essiccatori.

Comunicazione pronta per il futuro

I nuovi scaricatori di condensa BEKOMAT i4.0 necessitano di un unico cavo per la tensione di alimentazione e, al contempo, per la trasmissione dei dati. L’interfaccia RS485 consente l’integrazione nelle reti.
Tramite questa, i dati sullo stato dello scaricatore di condensa BEKOMAT i4.0 possono essere trasmessi a compressori, filtri ed essiccatori idonei, nonché alle sale di controllo centrali.

Sicurezza di progettazione con trasparenza sui costi

Potendo visualizzare i dati relativi alle prestazioni e al funzionamento di tutti gli scaricatori di condensa in tempo reale, è possibile una gestione della condensa semplice e intelligente. Sono i messaggi di stato a consentire, ad es., di ottenere informazioni importanti sull’intero sistema. Tramite segnali di preavviso anticipato e di allarme, è possibile avviare per tempo le giuste misure di manutenzione, prima che si verifichino guasto e, così, è possibile pianificare le risorse in modo ottimale.

  • Dati in tempo reale sullo stato del dispositivo

  • Segnali di preavviso anticipato e di allarme per la progettazione e la reazione tempestive

  • Analisi giornaliere, settimanali e mensili

  • Monitoraggio con massima trasparenza di pianificazione e costi

  • Riduzione delle decisioni errate

Ora, risparmiate non solo perché usate il BEKOMAT senza perdita di aria compressa. Eliminiamo anche le manutenzioni e le fasi di attesa inutili.

Cosa accadrebbe, se?

Scenari

Cosa accadrebbe se gli scaricatori di condensa potessero comunicare direttamente con altri sistemi del vostro impianto d’aria compressa? Qui trovate i possibili scenari che, con i nuovi BEKOMAT i4.0, si trasformano in realtà. Essi, infatti, notificano tutti i parametri necessaria, fungendo quindi non solo da ottimi scaricatori di condensa, bensì anche da fonte di informazioni aggiuntiva e veri indicatori di condensa. Inoltre, vi aiutano a organizzare la manutenzione in modo rapido ed efficiente.

BEKOMAT i4.0 comunica con...
Sala di controllo centrale

Cosa accadrebbe se lo scaricatore di condensa non solo scaricasse condensa da determinati componenti, bensì trasmettesse anche dati sullo stato e sulle attività in tempo reale alla sala di controllo centrale?

Inoltre, può notificare con quale frequenza ha effettuato lo scarico in un arco di tempo definito e quindi può fungere da fonte di informazioni aggiuntiva e fornire indicazioni importanti sullo stato dell’intero impianto di trattamento dell’aria compressa.

Nella sala di controllo è possibile registrare valori di allarme definiti, dai quali (in collegamento con altri dispositivi/sensori) si emettono determinati avvisi univoci con istruzioni o si possono avviare misure dirette. Se viene integrata la visualizzazione “Time-to-Service” del BEKOMAT i4.0, la manutenzione successiva può essere comodamente pianificata dalla centrale.

Tutti i messaggi notificati dal BEKOMAT i4.0 e anche da altri dispositivi possono essere documentati anche elettronicamente. Ciò risulta utile, ad esempio in caso di malfunzionamento o successivo reclamo, poiché è possibile analizzare in modo molto più preciso, quando e dove si è verificato un problema e come si può evitare in futuro. Le definizioni dei messaggi di avviso possono essere effettuate tramite la gestione dati di base interna.

Riparazione

Cosa accadrebbe se lo scaricatore di condensa non solo scaricasse condensa in modo affidabile, bensì notificasse anche automaticamente ai colleghi della manutenzione, quando è ora di effettuare l’intervento?

In questo modo sarebbe possibile avviare misure di manutenzione mirate e, ad es., sottoporre contemporaneamente a manutenzione più componenti lo stesso giorno. Oppure, cosa accadrebbe se lo scaricatore di condensa notificasse la fase prima del guasto? Tramite la Manutenzione preventiva è possibile individuare per tempo e risolvere possibili malfunzionamenti, errori o guasti imminenti, nonché impedire danni prima che si risolvano.

Cosa accadrebbe se il manutentore non avesse il tempo o la possibilità di controllare il loco tutti i tubi dell’aria compressa e lo scaricatore di condensa, tuttavia dalla propria sala di controllo potesse vedere se i componenti dell’impianto notificano un funzionamento privo di guasti? Attraverso il Monitoraggio della condizione, ovvero la regolare registrazione degli stati macchina e impianto, l’impegno può essere ridotto al minimo e il tempo risparmiato può essere utilizzato per interventi produttivi, di nuovo a vantaggio dei costi.

Grazie alla gestione intelligente dei ricambi e della manutenzione sulla base del tempo di manutenzione e delle disponibilità registrate, gli ordini possono essere emessi per tempo.

Data logger

Cosa accadrebbe se lo scaricatore di condensa non scaricasse solo condensa, ma inviasse anche i dati a un data logger centrale?

In questo modo, i dati di tutti gli scaricatori di condensa possono essere valutati presso un ufficio e il feedback, ad esempio su quante volte il singolo scaricatore ha lavorato in un determinato periodo di tempo, può fungere da importante informazione sullo stato dell’intero impianto di trattamento dell’aria compressa. 

La frequenza degli scarichi consente di reperire facilmente informazioni sull’umidità contenuta nell’aria compressa, in base ai componenti da cui viene scaricata la condensa. Insieme alla tecnica di misurazione collegata, è possibile gestire e monitorare lo stato dell’impianto, mentre i messaggi di errore e gli avvisi di manutenzione possono essere visualizzati centralmente.

Tramite i dati di base inviati dal BEKOMAT i4.0, il modello integrato può essere identificato sul data logger e i pezzi di ricambio necessari possono essere ordinati per tempo. Tramite la visualizzazione “Time-to-Service” del BEKOMAT i4.0, direttamente tramite il data logger è possibile individuare e pianificare per tempo la successiva manutenzione.

Quale BEKOMAT i4.0 è il vostro?

Qui trovate i diversi modelli del BEKOMAT i4.0 , elencati da sinistra verso destra in modalità ascendente per prestazioni del compressore.

Per ulteriori informazioni e caratteristiche tecniche, basta fare clic su “Caratteristiche tecniche”.

BEKOMAT 32iU

Prestazioni del compressore max.: 5 m³/min

Caratteristiche tecniche

BEKOMAT 12i

Prestazioni del compressore max.: 6.5 m³/min

Caratteristiche tecniche

BEKOMAT 33iU

Prestazioni del compressore max.: 10 m³/min

Caratteristiche tecniche

BEKOMAT 13i

Prestazioni del compressore max.: 30 m³/min

Caratteristiche tecniche

BEKOMAT 14i

Prestazioni del compressore max.: 130 m³/min

Caratteristiche tecniche

BEKOMAT 16i

Prestazioni del compressore max.: 1400 m³/min

Caratteristiche tecniche
Modulo di contatto
Chiama +39 0114 500 576
Prenota una chiamata
Contatti